Che tipo di investitore sei?

errori-tipici-investimenti

9 domande per calcolare il tuo profilo di rischio

Prima di avventurarti nel mondo degli investimenti… È necessario chiarire con te stesso che tipo di investitore sei.

Eccoti alcune domande per scoprire:
•  che tipo di investitore sei (in linea di massima…) e i relativi portafogli;

n.b. Prendi carta e penna per annotare i tuoi risultati. No non è un sistema automatico e ci devi mettere del tempo ( max 5 minuti). Se non lo hai o pensi sia troppo noioso farlo…pazienza ma poi non ti lamentare!

1) Indica la tua età

a) dai 18 ai 30 anni
b) dai 31 ai 40 anni
c) dai 41 ai 50 anni
d) dai 51 ai 65 anni
e) oltre 65 anni

2) Indica la tua situazione familiare

a) studente in famiglia
b) lavoratore in famiglia
c) single
d) coppia senza fi gli
e) coppia con un fi glio piccolo
f) coppia con due fi gli piccoli
g) coppia con fi gli maggiorenni autonomi

3) Indica il reddito familiare complessivo

a) inferiore ai 15.000 euro
b) tra i 15.001 e i 20.000 euro
c) tra i 20.001 e i 30.000 euro
d) tra i 30.001 e i 100.000 euro
e) oltre i 100.001 euro

4) Indica le tue stime di crescita del reddito familiare per il futuro

a) aumenterà in linea con il tasso di inflazione*
b) aumenterà più velocemente del tasso di infl azione*
c) aumenterà leggermente più del tasso di infl azione*
d) scenderà

5) Indica la tua situazione immobiliare

a) ho più case di proprietà
b) ho una casa di proprietà senza mutuo
c) ho una casa di proprietà e pago il mutuo con rata inferiore al 25% delle entrate mensili
d) ho una casa di proprietà e pago il mutuo con rata
superiore al 25% delle entrate mensili
e) ho una casa in affi tto e pago un canone inferiore al 25% delle entrate mensili
f) ho una casa in affi tto e pago un canone superiore al 25% delle entrate mensili

6) Indica il patrimonio complessivo familiare presente, esclusa la prima casa

a) superiore a 100.000 euro
b) inferiore a 100.000 ma superiore ai 50.000 euro
c)  inferiore ai 50.000 euro

7) Indica la tipologia preferita per i tuoi investimenti

a) salvaguardia del capitale dall’infl azione*
b) disposto a subire perdite limitate nel tempo (max 3%), con un obiettivo di guadagno superiore all’infl azione*
c) disposto a subire perdite (max 10%) con un obiettivo di guadagno molto superiore all’inflazione*
d) disposto a subire grandi oscillazioni, con un obiettivo di forte crescita del capitale investito

8) Indica il tuo atteggiamento davanti ad una possibilità più rischiosa di far crescere in modo esponenziale il tuo capitale

a) non farei nulla
b) sarei disposto a investire, al massimo, il 10% del mio capitale
c) sarei disposto a investire, al massimo, il 20% del mio capitale
d) sarei disposto a investire, al massimo, il 50% del mio capitale

9) Indica il tuo atteggiamento davanti ad una forte oscillazione negativa dei tuoi investimenti

a) disinvesto davanti a un – 5%
b) se entro tre mesi il titolo non recupera il 5%
registrato in precedenza, disinvesto
c) aspetto dodici mesi e poi decido se disinvestire
d) proseguo per la mia strada anche davanti a minusvalenze parziali del 30-40% se ho un obiettivo di medio/lungo termine e sono convinto di avere buoni titoli in portafoglio

Calcola il tuo punteggio:

1) a:2 b:4 c:3 d:1 e:0
2) a:1 b:4 c:3 d:4 e:2 f:1 g:3
3) a:1 b:2 c:3 d:4 e:5
4) a:2 b:4 c:3 d:1
5) a:5 b:4 c:2 d:2 e:1
6) a:4 b:3 c:0
7) a:-8 b:-6 c:0 d:2
8) a:-4 b:-2 c:0 d:2
9) a:-4 b:-2 c:0 d:2
Totale

Ecco che investitore sei

Fino a 5 punti, profilo Conservatore

È tipico di chi è orientato a cogliere un rendimento accettabile in funzione di un grado di rischio minore. Non sopporta le oscillazioni marcate del capitale investito e cerca di ridurre al massimo la possibilità di perdita sul capitale, anche nel periodo iniziale dell’investimento. Tutto ciò, anche a costo di non cogliere maggiori rendimenti che risultano ragionevoli in prospettive temporali adeguate. È quello che, pur di non perdere, evita di giocare. Il suo motto è… ma chi me lo fa fare?!

Portafoglio ideale: liquidità 50% – Titoli di Stato/strumenti monetari 50%

Fino a 10 punti, profilo Prudente

È tipico di chi vuole cogliere un rendimento accettabile in funzione di un grado di rischio comunque contenuto. Vuole ridurre le oscillazioni del capitale investito e la possibilità di perdita sul capitale, anche nel periodo iniziale dell’investimento. Anche lui è consapevole che questa “protezione” riduce la possibilità di cogliere maggiori rendimenti che risultano ragionevoli in prospettive temporali adeguate. Per intenderci, è uno che se il limite è 130 va a 110 perché “non si sa mai”. Il suo motto è… chi va piano va sano e va lontano.

Portafoglio ideale: liquidità 20% – Titoli di Stato/strumenti monetari e obbligazionari 75% – strumenti azionari 5%

Fino a 20 punti, profilo Attento

È tipico di chi vuole perseguire il massimo rendimento ma intende controllare il grado di rischio da assumersi. Infatti, anche non temendo le oscillazioni del capitale nel tempo, si prefi gge di contenere la possibilità di perdite sul capitale investito nel periodo iniziale. Interpreta le oscillazioni dei mercati come eventi fi siologici normali e, in caso di ribassi, non reagisce: il tempo consentirà il  recupero delle perdite. Il suo motto è… si può far tutto con misura.

Portafoglio ideale: liquidità 15% – Titoli di Stato/strumenti monetari e obbligazionari 70% – strumenti azionari 15%

Fino a 25 punti, profilo Aggressivo

È tipico di chi mira a cogliere il massimo rendimento e, per tale motivo accetta consapevolmente di assumersi un grado di rischio maggiore. Infatti, non teme le oscillazioni del capitale nel tempo e accetta la possibilità di perdite sul capitale investito. Interpreta le oscillazioni dei mercati e in particolare, i ribassi come ulteriori opportunità. Il suo motto è… meglio un giorno da leone che
cent’anni da pecora.

Portafoglio ideale: liquidità 10% – Titoli di Stato/strumenti monetari e obbligazionari 50% -strumenti azionari 40%

Oltre 25 punti, profilo Molto Aggressivo

È tipico di chi tende ad assumersi rischi di ogni sorta per spuntare il rendimento massimo. Opera su orizzonti temporali di brevissimo periodo per la parte speculativa oppure di lungo
periodo per la parte stabile del portafoglio. Il suo motto è… voglio un vita spericolata.

Portafoglio ideale: liquidità 10% – Titoli di Stato/strumenti monetari e obbligazionari 20% – strumenti azionari 70%

*tratto da “Io Non ci casco più” 

Vuoi saperne di più?

Hai trovato qualcosa di interessante in questo post? Parliamone subito
Prenota una consulenza gratuita anche su skype